7 ottobre 2023
Settima edizione
Giornata
"Apprendimento digitale"


salta la barra Sei in:
Apprendimento digitale » Ragazzi » Eventi giornate 2023

Carta, pieghe e geometria - Eventi giornate 2023

Sala PGE - Piano Terra
15:30
 - 17:00
Barbara Borgato - Insegnante

Laboratorio per studenti

La proposta didattica è finalizzata alla costruzione del pensiero matematico attraverso il laboratorio e la discussione, allo sviluppo di competenze linguistiche ampie e sicure, alla sperimentazione di strumenti e tecniche  per la realizzazione di prodotti, alla promozione della creatività e del miglioramento della motricità fine. L’arte degli origami, con la costruzione di semplici modelli, viene utilizzata come pretesto per proporre una didattica trasversale (matematica, arte e immagine, tecnologia), che favorisca la concentrazione, la memoria, l’autocontrollo e l’autovalutazione, l’impegno, il senso estetico, la socializzazione e la cooperazione (nelle tassellazioni e negli origami modulari), la coordinazione oculo-manuale e l’inclusione: non c’è giusto o sbagliato, ogni creazione è originale, diversa, bella; inoltre si utilizza un “linguaggio” diverso da quello prevalentemente usato nella didattica, ovvero non è il solo canale verbale ad essere contemplato ma lo sono anche, e soprattutto, quello visivo e quello cinestesico.
In particolare, per quanto riguarda la geometria, non si tratta di guidare alla semplice riproduzione di un modello, attraverso istruzioni, ma di introdurre concetti, mediante l’osservazione e la verbalizzazione dell’esperienza, in una discussione guidata. L’artefatto si pone, così, come strumento di mediazione semiotica, in un’attività nella quale la manipolazione degli oggetti di carta permette il riconoscimento e la
descrizione di figure, superando il limite della staticità che la rappresentazione grafica, inevitabilmente, porta con sé e la costruzione di prodotti contribuisce all’interiorizzazione dei concetti. La libera interpretazione di quanto realizzato, ovvero il non mostrare inizialmente il modello finito, non svelare quale oggetto o animale risulterà alla fine del procedimento ma lasciare che ciascuno vi riconosca
quanto la propria immaginazione gli suggerisce, favorisce lo sviluppo della fantasia e della creatività.

 

borgato

Barbara Borgato - Insegnante

 

 

alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado
15
Organizzato da
  • Associazione Italiana Dislessia
  • Comune di Prato
  • Ufficio scolastico Regione Toscana

Patrocini
  • Regione Toscana
  • Provincia di Prato
  • Azienda USL Toscana Centro
  • CTS - Centro Territoriale Supporto Provincia di Prato
  • Dyslexia Week
 
Sponsorizzazioni
  • Alice Cooperativa Sociale Onlus
  • Berti Hi Tech Smart Solution
  • C2 Group
  • Centro Risorse
  • Studio Cordovani
  • DSA Prato Associazione
  • Didattiva - Med store
  • Digital School Bus
  • Associazione Gambare
  • Incorsatura Soccorso
  • La Scuola Sei -  Gruppo Editoriale
  • Arciconfraternita della Misericordia di Prato
  • Centro specialistico Pane e rose
  • Associazione Astronomica Quasar Aps
  • REKORDATA
  • Scanning Pens
  • Terza Cultura
  • PIN Polo Universitario di Prato
  • Biblioteca Lazzerini
  • Officina Giovani Prato
  • Immerxive
- Inizio della pagina -
Il progetto Giornata apprendimento digitale sviluppato con il CMS ISWEB di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it